Info tecniche - Le Sculture di Manzò

logo
Title
Vai ai contenuti
Info Tecniche
Le sculture del Maestro Manzò sono realizzate seguendo rigorosamente un'antica tradizione napoletana.
In un epoca di riproduzioni seriali ed industriali, di falsificazioni di questa arte e di tante altre, provenienti addirittura da terre lontanissime geograficamente e culturalmente, il Maestro Manzò si è fatto custode e strenuo  difensore di antichi gesti che si tramandano da secoli e che sono patrimonio di un popolo e sua fonte di ricchezza culturale ed economica.
Le sue opere nascono in maniera semplice e antica come i gesti primordiali dell'uomo: plasmando a mano l'argilla con il solo ausilio di stecche di legno, a volte fatte con semplici stuzzicadenti o ricavate da pezzi di legno che egli stesso intaglia a seconda delle sue necessità.
Le sue sculture che nella tradizione napoletana vengono impropriamente definite "pastori" sono realizzate intrecciando due fili di ferro cotto sui quali viene avvolta della canapa vegetale comunemente chiamata stoppa e che serve a dare corpo al pezzo e a permetterne il fissaggio della testa, delle mani e dei piedi. Ultimata questa operazione molto delicata perché, oltre al rischio che possa rompersi qualche elemento, non si deve sbagliare il calcolo delle proporzioni, si passa alla "vestitura" che viene eseguita e cucita direttamente sul pezzo.
Ogni vestitura è una ricerca a se. Ricerche eseguite a volte per mesi tra varie biblioteche pubbliche e private per cercare immagini, iconografie, e descrizioni degli abiti ma anche per contestualizzare storicamente ogni scultura e per ricercare le ambientazioni storiche in cui collocarle. Le "teste", le mani ed i piedi sono modellate a mano in argilla. A volte le mani ed i piedi sono di legno intagliato. Gli occhi sono di vetro dipinto a mano.
Una volta cotte, alle teste vengono inseriti gli occhi di vetro e poi si passa alla dipintura ed alla patinatura. Dopodichè i pezzi così montati vengono vestiti e a quel punto sono pronti per essere inseriti nelle scene che l'artista ha preparato per loro.
Gli animali, buoi, cavalli, asini, maiali, galline etc. sono interamente in argilla lavorata a mano (accademie intere). Gli accessori delle sculture sono di materiali vari seguendo sempre la tradizione napoletana del '700 : cera, terracotta, legno, metallo, vetro etc. Le scene, sempre frutto di ricerca storica sono realizzate in legno rivestito di sughero, cartapesta etc.  modellate e dipinte dall’artista scultore.
Atelier
Tutte le opere del Maestro Manzò sono ideate e create da lui. Di alcune di queste egli stesso produce i calchi, dichiarando nel certificato che accompagna ciascuna opera se essa è unica o riprodotta (es: maschere ).  Il numero di riproduzione della stessa  non supera mai le sei unità. Comunque le sei opere riprodotte diverranno sempre dei pezzi unici perchè, una volta estratte dallo stampo, subiranno variazioni di postura e di espressione diverse l'una dall'altra. Tutti i suoi manufatti sono siglati, ad ingusso, nell'argilla.
Ogni pezzo o scena venduta sarà corredata da dichiarazione del m° Manzò sulla sua unicità e sulla sua produzione manuale ed inserita nel suo registro personale con data della vendita e descrizione fotografica, per un ulteriore futuro riscontro di autenticità postumo.


Scaramanzia
Le altezze delle "figure" adulte, presenti attualmente sul sito sono di cm. 38/40 circa. Le dimensioni delle "figure di bambini oscillano tra i 17 ed i 20 cm. circa
Si possono realizzare, sempre su ordinazione,  pastori e figure di dimensioni inferiori (non sotto i 18/20 cm.)  o superiori ( fino ad arrivare alle statue da chiesa).
Le immagini riprodotte sono solo indicative poichè il M° Manzò realizza a mano le sue figure  e quindi un S.Giuseppe (o comunque qualsiasi altra figura) non sarà mai identico ad un altro. L'immagine servirà ad indicare il genere di figura a cui l'acquirente desidera avvicinarsi.
Nel caso venisse acquistata una scena grande o che questa fosse commissionata dal compratore su proprio progetto o su progetto proposto dal M° Manzò , quest'ultimo, se l'acquirente dovesse farne esplicita richiesta,  provvederà personalmente  o tramite personale di sua fiducia ad installare l'opera nel luogo richiesto dall'acquirente. Ovviamente, sia per l'Italia che per l'estero questo tipo di operazione avrà un costo che verrà sottoposto per l'approvazione all'acquirente.
Torna ai contenuti