Info tecniche

Nicola Manzò, scultore napoletano dell'antica tradizione.
Collezionismo d'autore a Napoli.

Le sculture del Maestro Manzò sono realizzate seguendo rigorosamente una antica tradizione napoletana.
In un epoca di riproduzioni seriali ed industriali, di falsificazioni di questa arte e di tante altre, provenienti addirittura da terre lontanissime geograficamente e culturalmente, il Maestro Manzò si è fatto custode e difensore di antichi gesti che si tramandano da secoli e che sono patrimonio di un popolo e sua fonte di ricchezza culturale ed economica.

Le sue opere nascono in maniera semplice e antica come l'uomo: plasmando a mano l'argilla con il solo ausilio di stecche di legno, a volte fatte con semplici stuzzicadenti o ricavate da pezzi di legno che egli stesso intaglia a seconda delle sue necessità.

Le sue sculture che nella tradizione napoletana vengono impropriamente definite "pastori" sono realizzate intrecciando due fili di ferro cotto sui quali viene avvolta della canapa vegetale comunemente chiamata stoppa e che serve a dare corpo al pezzo e a permetterne il fissaggio della testa, delle mani e dei piedi. Ultimata questa operazione molto delicata perché, oltre al rischio che possa rompersi qualche elemento, non si deve sbagliare il calcolo delle proporzioni, si passa alla "vestitura" che viene eseguita e cucita direttamente sul pezzo.

Ogni vestitura è una ricerca a se. Ricerche eseguite a volte per mesi tra varie biblioteche pubbliche e private per cercare immagini, iconografie, e descrizioni degli abiti ma anche per contestualizzare storicamente ogni scultura e per ricercare le ambientazioni storiche in cui collocarle. Le "teste", le mani ed i piedi sono modellate a mano in argilla. A volte le mani ed i piedi sono di legno intagliato. Gli occhi sono di vetro dipinto a mano.

Una volta cotte, alle teste vengono inseriti gli occhi di vetro e poi si passa alla dipintura ed alla patinatura. Gli animali, buoi, cavalli, asini, maiali, galline etc. sono interamente in argilla lavorata a mano. Gli accessori delle sculture sono di materiali vari seguendo sempre la tradizione napoletana del '700 : cera, terracotta, legno, metallo, vetro etc. Le scene, sempre frutto di ricerca storica sono realizzate in legno rivestito di sughero modellato e dipinto dall’artista scultore.

Tutte le opere del Maestro Manzò sono ideate e create da lui. Di alcune di queste egli stesso produce i calchi, dichiarando nel certificato che accompagna ciascuna opera il numero di riproduzione della stessa (che non supera mai le sei unità). Comunque le sei opere riprodotte saranno sempre dei pezzi unici perchè una volta estratte dallo stampo subiranno variazioni di postura e di espressione diverse l'una dall'altra. Tutti i suoi manufatti sono siglati, ad ingusso, nell'argilla. Le sue opere sono apprezzate e richieste in Italia e all'Estero sia da collezionisti che da amatori d'arte ed operatori commerciali dei vari settori.

le sculture di Manzò